DOMANDE&RISPOSTE

Quali sono i criteri di scelta di un materasso?

Come prima cosa il materasso deve sostenere il vostro corpo in una posizione neutra, quella in cui la colonna vertebrale assume la curvatura naturale e le parti del corpo sulle quali grava la maggiore pressione, come natiche, caviglie, spalle e testa, sono supportate in un allineamento corretto.

Se il materasso è eccessivamente rigido, solleciterà troppo questi punti di pressione e farà sì che il vostro corpo assuma una posizione non corretta. Al contrario, se è troppo morbido, i punti di pressione del vostro corpo non riceveranno il supporto più adeguato. Entrambi questi scenari possono far sì che vi svegliate stanchi.

Alla NOVAFLEX troverete personale qualificato in grado di aiutarvi a scegliere il modello che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Ogni quanto bisogna cambiare il materasso?

I prodotti NOVAFLEX sono prodotti di qualità, studiati e fatti per durare una vita. La vita di una materasso NOVAFLEX può essere molto lunga, se vengono osservate le norme per una corretta manutenzione, la sua durata strutturale è molto superiore al periodo coperto da garanzia. Per motivi di igiene è buona norma, tuttavia, provvedere a sostitutuire il materasso almeno ogni 7/8 anni per i seguenti motivi: in un anno, un materasso accumula fino a circa 200gr. di polvere, organica ed inorganica ed inoltre gli strati interni assorbono il sudore che il corpo emette durante la notte.

Il materasso va pulito?

Una corretta pulizia del materasso è sinonimo di benessere, salute e di riposo sereno.

Il letto – e, dunque, il materasso – è una delle zone della casa caratterizzate dalla più alta concentrazione di acari, deleteri per chi soffre di allergia. I materassi NOVAFLEX sono costruiti con materiali di altissima qualità e con tessuti efficaci nella prevenzione di allergie. Tuttavia una corretta manutenzione è necessaria per garantire una corretta igiene nelle nostre case:

  • utilizzare coprimaterasso e coprirete per evitare la formazione di macchie;
  • ruotare periodicamente (più frequentemente quando il materasso è nuovo, almeno una volta al mese successivamente) il materasso in senso testa/piedi;
  • arieggiare bene la stanza quotidianamente ed ad ogni cambio di lenzuola;
  • spazzolare delicatamente, utilizzare aspirapolveri a bassa potenza per rimuovere la polvere di superficie, NON UTILIZZARE MAI battipanni e/o aspiratori ad alta potenza;
  • NON smacchiare con triellina e/o altri solventi artificiali;
  • NON utilizzare vaporizzatori e/o sterilizzatori a vapore per igienizzare il materasso. Questo tipo di manutenzione pregiudica irreparabilmente la consistenza e la durata degli strati interni.

Come pulire il materasso sfoderabile?

La comodità di un materasso sfoderabile è quella di poterlo tenere pulito nel tempo, soprattutto per coloro che hanno problemi di allergie agli acari ed alla polvere. Infatti il guscio esterno di rivestimento si può sfoderare e lavare anche in acqua, nella lavatrice di casa, lavaggi a freddo e delicati.

Importante seguire bene le indicazioni riportate nell’etichetta.

Consigliamo di stendere il guscio bagnato in piano e non appeso al filo.

Maniglie… si o no?

La maggior parte dei materassi sono dotati di maniglie, utili per gli spostamenti ma molto delicate!!!

Infatti NOVAFLEX sconsiglia la presa diretta ed esclusiva dalle maniglie durante gli spostamenti del materasso.

È preferibile spostare il materasso reggendo con le mani la superficie inferiore.

NON agire a strappo sulle maniglie che servono, soprattutto, per posizionare il materasso già sdraiato sulla base d’appoggio.

Come evitare il pilling (pallini) sul tessuto?

Il pilling (formazione di pallini) è un fenomeno che si riscontra su buona parte dei prodotti tessili, ciò avviene a causa dello sfregamento a cui sono sottoposte le fibre che compongono il tessuto.

Questo fenomeno non compromette assolutamente le caratteristiche intrinseche del materasso, consentendo quindi un sano riposo.

Si consiglia di evitare, nel caso di pulizia, strumenti inappropriati ed esagerati sfregamenti.

Che base scegliere per il nuovo materasso?

Scegliere il materasso giusto è importante. Altrettanto importante è la scelta di una buona base su cui appoggiare il materasso. Il negozio NOVAFLEX è dotato di una vasta scelta di reti da abbinare ad ogni tipologia di materasso. In particolare si consiglia di fare attenzione affinché:

  • la base sia ELASTICA ma NON eccessivamente CEDEVOLE;
  • la base deve avere dimensioni uguali o maggiori delle dimensioni del materasso;
  • i materassi matrimoniali necessitano di supporti SENZA longheroni centrali sovraesposti rispetto al piano delle doghe.

La base deve garantire inoltre una corretta aerazione onde evitare la formazione di umidità e conseguentemente muffe. In caso di utilizzo di vecchie basi è necessario verificarne l’idoneità con il venditore.

La spesa per l'acquisto di un materasso è detraibile?

La spesa per l’acquisto di un materasso è detraibile se il materasso è un dispositivo medico ad uso terapeutico.

Il consumatore che intende fruire della detrazione deve essere in possesso della prescrizione medica che attesti la necessità per la quale è stato acquistato il materasso ad uso terapeutico. E’ inoltre necessario che il consumatore sia in possesso della fattura a cui si riferisce la spesa.

La possibilità di detrarre l’acquisto quale spesa sanitaria è fattibile solo se il materasso è costituito da materiali che rendano ottimale le pressioni di appoggio e limitino i rischi di occlusione capillare nei soggetti a mobilità ridotta.

I materassi con le caratteristiche “antidecubito” devono essere classificati Dispositivo Medico di Classe 1 in conformità agli standard richiesti dalla Direttiva Europea 93/42/CEE.

Entra in NOVAFLEX e ti forniremo tutte le informazioni e i consigli di cui hai bisogno.

Bonus Mobili anche per i MATERASSI?

Anche per il 2018 si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili (compresi materassi e reti) e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettueranno nel 2018, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2017.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi